grattugia

n.f. [pl. -gie o -ge] utensile da cucina, di lamiera o altro materiale, con fitte sporgenze appuntite o buchi dai bordi rilevati, su cui si sfregano pezzi di formaggio, pane secco ecc. per ridurli in briciole o in minutissime scaglie  dim. grattugina, grattugetta

Forse dal provenz. gratuza.

Nota d'uso

· La regola tradizionale per formare il plurale di parole che finiscono con -gia dice che se la finale è preceduta da vocale il plurale mantiene la i; quindi grattugie. Tuttavia questa i non viene pronunciata, e se nel singolare serve a indicare la pronuncia palatale di g (come in giallo) davanti ad a, nel plurale perde questa funzione perché g si trova davanti a e. Per questa ragione la i tende a scomparire dalla scrittura e ormai si ammettono entrambe le forme. Bisogna anche ricordare che la forma *grattuggia, con due g, è scorretta.

Approfondisci

Dizionario Italiano

Sinonimi