mancia

n.f. [pl. -ce] 1 denaro che si dà, oltre al dovuto, a chi presta un servizio: dare, lasciare, ricevere una mancia | mancia competente, mancia adeguata che si promette a chi restituirà un oggetto smarrito dim. mancetta 2 ( ant.) dono, regalo; ricompensa: così od’io che solea far la lancia / d’Achille e del suo padre esser cagione / prima di trista e poi di buona mancia (DANTE Inf. XXXI, 4-6)

Prob. dal fr. manche ‘manica’, con riferimento all’uso delle dame del medioevo di donare le loro maniche ai cavalieri nei tornei.

Nota d'uso

· La regola tradizionale per formare il plurale di parole che finiscono con -cia dice che se la finale è preceduta da una consonante, il plurale perde la i; quindi mance. Di fatto questa i non viene pronunciata, e se nel singolare serve a indicare la pronuncia palatale di c (come in ciao) davanti ad a, nel plurale perde questa funzione perché c si trova davanti a e; quindi è naturale che scompaia dalla scrittura.

Rubrica sinonimi

Sin. extra, regalia, ricompensa, mazzetta (region.).

Approfondisci