scheggia

n.f. [pl. -ge] 1 frammento irregolare, per lo più appuntito e tagliente, staccatosi da un corpo di materiale solido: scheggia di legno, di vetro; essere colpito da una scheggia di granata dim. scheggetta, scheggiolina 2 ( fig.) parte minima, frammento 3 ( lett.) masso irregolare e spigoloso: tra le schegge e tra’ rocchi de lo scoglio (DANTE Inf. XXVI, 17)

Lat. schidia(m), che è dal gr. schídion o schíza, deriv. di schízein ‘spaccare, fendere’.

Nota d'uso

· La regola tradizionale per formare il plurale di parole che finiscono con -gia dice che se la finale è preceduta da un’altra g, il plurale perde la i; quindi schegge. Di fatto questa i non viene pronunciata, e se nel singolare serve a indicare la pronuncia palatale di g (come in giallo) davanti ad a, nel plurale perde questa funzione perché g si trova davanti a e; quindi è naturale che scompaia dalla scrittura.

Rubrica sinonimi

Sin. frammento, pezzo, scaglia, frantume (spec. pl.).

Approfondisci

Dizionario Italiano