Questo sito contribuisce alla audience di

Àscoli, Giùlio

matematico italiano (Trieste 1843-Milano 1896). Insegnò analisi matematica e algebra al Politecnico di Milano, interessandosi soprattutto alla teoria degli insiemi topologici e funzionali. Ebbe grande risonanza il suo scritto Le curve limiti di una varietà data di curve (Memorie dell'Accademia dei Lincei, 1883), in cui introduce la nozione di equicontinuità che utilizza nella dimostrazione del teorema caratteristico per gli insiemi compatti di funzioni continue.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti