Questo sito contribuisce alla audience di

Bagaza, Jean-Baptiste

generale e uomo politico del Burundi (Rutovu, provincia di Bururi, 1946). Nel 1971 fu assegnato allo Stato Maggiore dell'esercito divenendone capo aggiunto nel 1972. Salito al potere nel 1976 con un colpo di Stato, nel 1984 fu eletto presidente. Spodestato nel 1987 da un sanguinoso colpo di Stato guidato da Pierre Buyoya, si rifugiò in Belgio. Nel 1993, rientrato in patria, si metteva alla testa di un gruppo di ufficiali tutsi e trucidava Melchior Ndadaye (ottobre 1993), il presidente hutu eletto nelle prime consultazioni libere del 1992. Si scontrava, però, con la ferma posizione dei militari lealisti che lo costringevano a desistere dall'azione. Arrestato (1997) con l'accusa di aver organizzato un complotto per assassinare il presidente Pierre Buyoya, l'anno dopo otteneva, dietro cauzione, la libertà provvisoria. Nel novembre 2002 veniva però messo agli arresti domiciliari, perché accusato di complottare contro il governo guidato da Buyoya.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti