Questo sito contribuisce alla audience di

Banca dei Cambi di Amsterdam

banco pubblico di deposito e giro sorto ad Amsterdam nel 1609 e divenuto il più importante istituto finanziario d'Europa nei sec. XVII e XVIII. Le operazioni effettuate consistevano nell'accettazione di depositi (registrati in una moneta di conto detta fiorino di banco, in rapporto costante con le monete d'oro più pregiate), nei pagamenti per conto dei depositanti e nel pagamento delle lettere di cambio. Concesse però ingenti prestiti alla Compagnia delle Indie. Cessò la sua attività nel 1819.

Media


Non sono presenti media correlati