Questo sito contribuisce alla audience di

Baranzano, Redènto

(Giovanni Antònio), filosofo e astronomo barnabita (Serravalle Sesia 1590-Montargis 1622). Sostenne in astronomia le dottrine di Copernico nell'Uranoscopia seu de coelo (1617); condannato, ne fece la ritrattazione nel Nova de motu terrae copernicaeo iuxta Summi Pontificis mentem disputatio (1618). Della sua attività di filosofo rimane il Campus philosophicus in quo omnes dialecticae quaestiones agitantur (1622).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti