Questo sito contribuisce alla audience di

Barberino Val d'Élsa

comune in provincia di Firenze (33 km), 373 m s.m., 65,88 km², 3871 ab. (barberinesi), patrono: san Bartolomeo (24 agosto).

Centro situato su un colle lungo la via Cassia, tra la val d'Elsa e la val di Pesa. Menzionato fin dal 1054, appartenne ai fiorentini, i quali, dopo aver distrutto la vicina Semifonte (1202), lo vollero fortificare come avamposto di controllo sul territorio. Lo scopo strategico dell'insediamento è ancora documentato dalla presenza della cinta muraria e delle porte turrite (sec. XIII-XIV). § Nel borgo sorgono il Palazzo Pretorio, di forme quattrocentesche, la pieve di San Bartolomeo, ricostruita in epoca moderna, e l'Ospedale dei Pellegrini (1365). Notevole la pieve di Sant'Appiano (sec. XII-XIII), con architrave d'accesso al cortile del 1171.§ Fiorenti l'agricoltura, con una rinomata produzione di vino e di olio, e l'allevamento suino e bovino. Attiva anche l'industria meccanica, del mobile, delle macchine edili, delle confezioni e della lavorazione del marmo.

Media


Non sono presenti media correlati