Questo sito contribuisce alla audience di

Bernèri, Camillo

anarchico italiano (Lodi 1897-Barcellona 1937). Allievo di Gaetano Salvemini, professore di filosofia, fu anarchico militante dal 1916. Perseguitato dalle polizie di tutta Europa, visse per anni in stato di detenzione oppure nella clandestinità. Nel 1936 partecipò alla guerra civile spagnola, combattendo nelle brigate internazionali e dirigendo il giornale Guerra di classe, da lui stesso fondato. Fu ucciso, secondo una versione, durante gli scontri tra comunisti e anarchici.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti