Questo sito contribuisce alla audience di

Besili, Giùlio

capo della polizia estense (Modena 1783-1822). Severissimo persecutore dei congiurati modenesi del 1821-22 e odiato dai carbonari che lo consideravano per giunta un traditore della loro setta, venne ucciso in un'imboscata.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti