Questo sito contribuisce alla audience di

Bombrini, Carlo

banchiere (Genova 1804-Roma 1882). Fu direttore della Banca di Genova che, nel 1848, concesse allo Stato piemontese un mutuo di venti milioni al fine di riequilibrare le finanze pubbliche. Fu fautore, seguendo il desiderio espresso da Cavour, della fusione tra le banche di Genova e di Torino e diresse la Banca Nazionale Sarda che ne nacque. Fu fra i fondatori della società Ansaldo (1853) e nel 1871 fu nominato senatore. § Suo figlio Giovanni (Genova 1838-Isola del Cantone 1924), anch'egli senatore (1890), dopo essere stato per lunghi anni amministratore dell'Ansaldo, fondò e diresse le società per l'acquedotto pugliese e per le ferrovie del Cilento; nel 1912 costituì con Leopoldo Parodi Delfino la società BPD

Media


Non sono presenti media correlati