Questo sito contribuisce alla audience di

Brin, Benedétto

uomo politico italiano (Torino 1833-Roma 1898). Economista, generale del genio navale, più volte ministro della Marina (1876-78; 1878; 1884-91; 1896-98) e degli Esteri (1892-93), rinnovò la flotta italiana, propugnando la costruzione delle prime grandi corazzate moderne (Duilio, 1873-76) e progettando i primi incrociatori da battaglia. Fondò (1881) l'Accademia Navale di Livorno, la Scuola superiore di Genova e contribuì allo sviluppo delle industrie navalmeccaniche nazionali.

Media


Non sono presenti media correlati