Questo sito contribuisce alla audience di

Carabellése, Pantalèo

filosofo italiano (Molfetta 1877-Genova 1948). Insegnò nelle università di Palermo e di Roma, configurando la propria filosofia come “ontologismo critico”: ontologismo perché è una metafisica e quindi una filosofia dell'essere; critico in quanto è riflessione sul rapporto sussistente fra la coscienza e l'essere che ne è il fondamento inesauribile e la condizione perenne. Entro questa prospettiva Carabellese sviluppò il proprio pensiero, con particolare riguardo ai problemi gnoseologici, nelle opere L'Essere e il problema religioso (1914), Critica del concreto. Primi saggi d'ontologismo critico (1921), Il problema teologico come filosofia (1931).