Questo sito contribuisce alla audience di

Cesari, Gaetano

musicologo italiano (Cremona 1870-Sale Marasino 1934). Studiò musicologia a Monaco e, tornato in Italia, fu attivo a Milano come critico musicale (del Secolo e del Corriere della Sera) e nel 1917-24 come direttore della Biblioteca e insegnante al Conservatorio. Tra i primi musicologi italiani a seguire un metodo rigorosamente scientifico, scrisse, fra l'altro: I copialettere di Verdi (1913, con A. Luzio), Concerti grossi italiani (1920), Lezioni di storia della musica (1931), A. Ponchielli nell'arte del suo tempo (1934). Fondò e diresse inoltre la collana Istituzioni e monumenti dell'arte musicale italiana.

Media


Non sono presenti media correlati