Questo sito contribuisce alla audience di

Cibràrio, Luigi

storico e uomo politico italiano (Torino 1802-Trebiolo 1870). D'ingegno precoce, già nel 1825 pubblicava un lavoro storico notevole, Storiche notizie dei principi di Savoia, seguito nel 1827 da una Storia di Chieri. Nel 1830 fu chiamato all'Accademia delle Scienze di Torino e dal 1832 al 1834, con D. C. Promis, compì ricerche sullastoria piemontese e sabauda negli archivi di diversi Paesi europei. Frutto di tali ricerche furono, tra le altre, le opere Sigilli dei principi di Savoia (1834), Storia della monarchia di Savoia (1840), Storia di Torino (1847); la sua opera più valida resta tuttavia, specie per la ricchezza della documentazione, lo studio Dell'economia politica del Medioevo (1839). Cibrario, strettamente legato agli ambienti di corte, fu nominato senatore. Nel 1852 ebbe i ministeri delle Finanze, Agricoltura e Commercio nel secondo governo d'Azeglio e successivamente quello dell'Istruzione. Nel 1853 fu ministro degli Esteri nel primo governo Cavour.