Questo sito contribuisce alla audience di

Cifra, Antònio

compositore italiano (Terracina 1584-Loreto 1629). Studiò con B. Nanino a Roma, fu maestro di cappella al Collegio Romano-Germanico e dal 1609 alla morte (con un'interruzione dal 1622 al 1626, anni in cui fu a S. Giovanni in Laterano) a Loreto. Adottò lo stile polifonico palestriniano nella sua produzione sacra e il nuovo stile concertante e monodico fiorentino in quella profana. Fu autore fecondissimo e pubblicò molti libri di musica sacra e profana: madrigali, scherzi, arie, mottetti, messe, salmi, litanie.