Questo sito contribuisce alla audience di

Costa, Alfonso

giurista e uomo politico portoghese (Seia 1871-Parigi 1937). Deputato repubblicano dal 1900, ministro dopo l'avvento della Repubblica (1910), promosse leggi per la separazione dello Stato dalla Chiesa e l'adozione del divorzio. Presidente del Consiglio (1913-14), fautore dell'intervento a fianco degli alleati nella prima guerra mondiale, nel 1916 nuovamente primo ministro, dichiarò guerra alla Germania. Si allontanò dal Paese (1918), ma fu ancora delegato portoghese alla conferenza della pace e presso la Società delle Nazioni fino al 1926.

Media


Non sono presenti media correlati