Questo sito contribuisce alla audience di

Cròcco, Gaetano Arturo

ingegnere aeronautico italiano (Napoli 1877-Roma 1968). Ufficiale del genio nel 1911, su suo progetto venne fondato l'Istituto centrale aeronautico, che ebbe parte notevole nello sviluppo in Italia dell'aerodinamica sperimentale; successivamente creò presso l'Università di Roma la prima Scuola di ingegneria aeronautica. Studioso di chiara fama e sperimentatore, attuò diverse realizzazioni, fra le quali le prime gallerie del vento, il dirigibile semirigido, la bomba planante. Dopo la II guerra mondiale si dedicò prevalentemente allo studio di problemi inerenti alla missilistica e all'astronautica. Fu membro dell'Accademia dei Lincei (1935), dell'Accademia Pontificia (1936) e socio dell'Accademia dei Quaranta.