Questo sito contribuisce alla audience di

Deputazióne di stòria pàtria

istituto fondato il 20 aprile 1833 da Carlo Alberto per promuovere gli studi storici e per la loro pubblicazione, comprendendo memorie, cronache, codici, ecc. Nel 1858 la Deputazione di storia patria aveva già edito nove volumi di fonti nella serie dei Monumenta historiae patriae. Dal 1860 l'attività si estese alle annesse province lombarde e successivamente al Regno intero. Ebbe inizio una seconda collezione, la Miscellanea di Storia Italiana e, successivamente, l'Archivio Storico Italiano. Le deputazioni regionali mantengono un carattere autonomo e sono riconosciute come enti morali, con lo scopo di studiare le fonti inedite da far conoscere attraverso atti e memorie, bollettini, ecc. La deputazione toscana iniziò l'attività nel 1862, la veneta nel 1874, la marchigiana nel 1890, l'umbra nel 1896. Dal 1879 si tennero congressi allo scopo di coordinare l'attività dei diversi istituti e venne fondato l'Istituto Storico Italiano. Attualmente le deputazioni sono undici e comprendono anche istituti fondati da privati e trasformatisi successivamente in deputazioni, come in Abruzzo, Friuli e Sicilia.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti