Questo sito contribuisce alla audience di

Monumenta Germaniae Historica

titolo della prima e più importante raccolta di fonti storiche medievali, fondamentale per gli studi sul Medioevo non solo tedesco, ma di tutto l'impero. I Monumenta Germaniae Historica nacquero per iniziativa della “Gesellschaft für Deutschlands ältere Geschichtskunde”, fondata nel 1819 da K. von Stein, o con denominazione latina “Societas aperiendis fontibus rerum Germanicarum mediiaevi”. Il programma fu delineato da G. H. Pertz che diresse i lavori dell'opera dal 1823 al 1874. Ente di Stato dal 1875, ha dal 1948, con sede a Monaco di Baviera, la denominazione “M. G. H. Deutsches Institut für Erforschung des Mittelalters”. Dopo Pertz a capo dei Monumenta Germaniae Historica furono molti dei maggiori medievalisti tedeschi, da Waitz a Wattenbach, a Kehr, a Baethjen, a Grundmann. La collezione è divisa in cinque sezioni: Scriptores, Leges, Diplomata, Epistolae, Antiquitates. Parallelo all'edizione dei testi è il lavoro critico che si svolge soprattutto attraverso la rivista dell'istituto nata (1820) come Archiv der Gesellschaft für ältere deutsche Geschichtskunde, e successivamente intitolata Deutsches Archiv für Erforschung des Mittelalters.