Questo sito contribuisce alla audience di

EROS

sigla di Earth Resources Observation Satellite, sistema israelo-statunitense per telerilevamento ambientale via satellite. Il progetto prevede il lancio di otto omonimi satelliti nell'arco di cinque anni. Il primo, Eros A1, veniva lanciato il 5 dicembre 2000 con il razzo russo Start 1 dal poligono di Svobodny. L'iniziativa veniva avviata congiuntamente dalle società israeliane Electro-Optic (El-Op) e Israel Aircraft Industries (IAI) e dalla californiana Core Software Technology, associate nel consorzio West Indian Space (WIS) domiciliato nelle isole Caiman. La ImageSat International si occupava della commercializzazione dei dati del sistema, sia nel settore civile, sia in quello militare, con accordi stipulati per la concessione dei dati a 20 stazioni riceventi di Terra in tutto il mondo, tranne nei Paesi per i quali gli USA non permettevano la fornitura di immagini da satellite ad alta risoluzione.dalla IAI, Eros A1 e A2 hanno un'aspettativa di vita in orbita tra i 4 ed i 6 anni. Le orbite sono eliosincrone circolari a una quota di 480 km. I successivi 6 (da B1 a B6) hanno una vita da 6 a 10 anni e orbite eliosincrone circolari a una quota di 600 km. Gli apparati di bordo degli Eros A consentono una risoluzione al suolo di 1 m per riprese in bianco e nero e di 1,8 m a colori; per gli esemplari successivi fino a 0,82 m.

Media


Non sono presenti media correlati