Questo sito contribuisce alla audience di

Espoz y Mina, Francisco

guerrigliero e uomo politico spagnolo (Idocín, Navarra, 1781-Barcellona 1836). Intrepido guerrigliero nella guerra antinapoleonica (1810-13), venne poi perseguitato per le sue idee liberali e dovette emigrare in Francia. Capitano generale di Navarra nel triennio liberale (1820-23), emigrò quindi ancora in Francia, fino all'amnistia del 1833; lottò successivamente contro gli assolutisti in Catalogna, compiendo spietate rappresaglie, come la fucilazione della vecchia madre del capo carlista Cabrera. Lasciò quattro volumi di Memorie (pubblicati postumi, 1850-52) e un quinto gli venne attribuito.

Collegamenti