Questo sito contribuisce alla audience di

Evoluzióne creatrice

(Évolution créatrice), opera di H. Bergson pubblicata nel 1907. Dopo avere nelle sue opere precedenti identificato il tempo della coscienza con la durata (o tempo reale), in cui è perenne creatività e continua conservazione, Bergson prosegue: “come la coscienza anche l'universo dura, anche in esso vi sono creatività e conservazione”. Ciò significa che le tradizionali spiegazioni sull'origine, siano esse meccanicistiche o finalistiche, sono insufficienti. Solo lo slancio vitale, solo la vita stessa che anima dall'interno l'universo e che si dispiega in molteplici e imprevedibili direzioni, può spiegare l'universo. Questo slancio si svolge in direzioni varie: negli animali crea istinti inconsapevoli, non creativi; negli uomini intelligenza consapevole e creatrice. In questi ultimi inoltre opera l'intuizione, che consente loro di cogliere la durata e di divenire spettatori dell'evoluzione creatrice.

Collegamenti