Questo sito contribuisce alla audience di

Fàule

comune in provincia di Cuneo (53 km), 246 m s.m., 6,86 km², 403 ab. (faulesi), patrono: Corpi Santi (seconda domenica di ottobre).

Centro situato alla destra del Po, presso la confluenza del torrente Pellice. Appartenne nel sec. XI ai marchesi di Susa, che lo concessero al monastero di San Benigno di Fruttuaria. Successivamente fu ceduto parte ai Savoia (1249) e parte agli Acaia (1337) finché nel 1360 venne riunito sotto i Provana di Beinette.Al Medioevo risale il maestoso castello con due torri angolari cilindriche dell'originaria struttura del sec. XIV.§ In economia prevalgono l'agricoltura (pioppeti, cereali e foraggi), l'allevamento e la piccola industria artigianale (mobilifici e lavorazione del legno). § Nel mese di ottobre si svolge la tradizionale festa della bagna cauda.

Media


Non sono presenti media correlati