Questo sito contribuisce alla audience di

Fanfani, Amìntore

uomo politico e storico economico (Pieve Santo Stefano 1908-Roma 1999). Ha insegnato nelle università di Milano, Venezia e Roma. Militante della Democrazia Cristiana, ne è stato segretario nel periodo 1954-59 e, successivamente, nel 1973-74. Oltre a ricoprire vari dicasteri, è stato più volte presidente del Consiglio (1954, 1958-59, 1960-62, 1962-63, 1982-83, 1987). Nominato senatore a vita nel 1972, ha presieduto il Senato nel 1968-73 e ancora dal 1976 al 1982. Tornato alla presidenza del Senato nel 1985, ha lasciato la carica nel 1988 per assumere il ruolo di ministro del Bilancio nel governo De Mita, di cui ha fatto parte sino alla caduta (estate 1989). Come storico economico, Fanfani ha proposto un'originale classificazione delle dottrine economiche distinguendo quelle “naturalistiche” (fondate sulla fiducia di un ordine naturale razionale), quelle “volontaristiche” (costruite sulla fiducia della volontà umana guidata dalla ragione) e quelle “neovolontaristiche” (fondate sulla volontà umana limitata da resistenze di varia natura). Fra le sue opere segnaliamo: Storia delle dottrine economiche dall'antichità al sec. XIX (1955), Storia economica (1965-70) .

Media


Non sono presenti media correlati