Questo sito contribuisce alla audience di

Ferrétti, Piètro

patriota (Ancona 1790-Firenze 1858). Tra gli organizzatori dell'insurrezione anconetana del 1831, fuggì su una nave britannica dal capoluogo marchigiano e trovò rifugio prima a Marsiglia, poi a Ginevra finché poté trasferirsi a Napoli sotto la protezione del fratello Gabriele, divenuto nel 1847 cardinale segretario di Stato di Pio IX. Nel 1848 Ferretti resse il Dicastero delle Finanze nel governo Troya, ma per aver firmato la lettera di protesta contro Ferdinando II fu costretto a rifugiarsi a Firenze.

Media


Non sono presenti media correlati