Questo sito contribuisce alla audience di

George, Henry

economista statunitense (Filadelfia 1839-New York 1897). Rappresentante negli USA del collettivismo agrario, avversò la proprietà privata della terra quale unica causa d'ingiustizia sociale; sostenendo che ognuno aveva diritto di coltivare la terra e che la rendita fondiaria era un'illecita fonte di guadagno, propugnò attivamente l'introduzione di un'unica imposta fondiaria, così da pervenire, in pratica, alla confisca della rendita stessa. Opere: Progress and Poverty (1879; Progresso e povertà), The Science of Political Economy (1897; Scienza dell'economia politica).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti