Questo sito contribuisce alla audience di

Guglièlmo di Tiro

cronista (Gerusalemme ca. 1130/35-dopo il 1184). Forse di famiglia romana, compì i suoi studi in Occidente. Tornato a Gerusalemme, fu accolto alla corte di Amalrico I che nel 1175 lo fece arcivescovo di Tiro, affidandogli diverse missioni diplomatiche, tra cui una a Roma al concilio del 1179. La sua opera maggiore è Historia rerum in partibus transmarinis gestarum, monumentale storia delle prime crociate.

Collegamenti