Questo sito contribuisce alla audience di

Harangozó, Gyula

ballerino e coreografo ungherese (Budapest 1910-1974). Ballerino di carattere, attivo presso l'Opera di Budapest, si distinse come il maggior coreografo ungherese del suo tempo ideando numerosi balletti, di cui alcuni su soggetto folcloristico nazionale dalla chiara intonazione realistica (La scarpa di Jankó, 1937; Maggiolata, 1938, e Il fazzoletto, 1951, tutti con musica di J. Kenessey; Mattia delle oche, 1960, con musica di F. Szabó).

Media


Non sono presenti media correlati