Questo sito contribuisce alla audience di

Lèvra, Umbèrto

storico italiano (Mathi, Torino, 1945). Professore ordinario di Storia del Risorgimento presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Torino, membro del consiglio di presidenza dell'Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano e presidente del Comitato di Torino, Levra ha concentrato la sua attività di ricerca su alcuni nodi fondamentali dell'Italia ottocentesca, come la crisi di fine secolo, le trasformazioni sociali e politiche di Torino, l'organizzazione del consenso nella costruzione materiale della nazione. Presente nei comitati scientifici di vari periodici specializzati, come la Rivista di storia contemporanea e Il Risorgimento, della sua copiosa produzione segnaliamo: Il colpo di Stato della borghesia. La crisi politica di fine secolo in Italia 1896-1900 (1975), La scienza e la colpa. Crimini, criminali, criminologi: un volto dell’Ottocento (1985), Il catasto della beneficenza. IPAB e ospedali in Piemonte. 1861-1985 (1987), L’altro volto di Torino risorgimentale. 1814-1848 (1988), Fare gli italiani. Memoria e celebrazione del Risorgimento (1992). Membro del comitato scientifico della Storia di Torino, ne ha curato direttamente i volumi VI (La città del Risorgimento. 1798-1864) e VII (Da capitale politica a capitale industriale. 1864-1915). Per il volume Fare gli italiani, tradotto in Francia nel 1997, è stato insignito del premio Maurice Baument dell'Institut de France (1995).

Media


Non sono presenti media correlati