Questo sito contribuisce alla audience di

Lapo da Castigliónchio il Vècchio

umanista e canonista italiano (Castiglionchio prima metà del sec. XIV-Roma 1381). Scoprì i manoscritti delle Institutiones Oratoriae di Quintiliano, la Pro Milone e le Philippicae di Cicerone. Il nipote Lapo il Giovane (? 1405-Firenze 1438) è considerato il maggior traduttore dal greco in latino del Quattrocento.

Media


Non sono presenti media correlati