Questo sito contribuisce alla audience di

Leònzio

(bizantino Leóntios), imperatore bizantino (m. 705). Generale di Giustiniano II, si pose alla testa di una rivolta militare e depose, mutilò ed esiliò l'imperatore, usurpandogli il trono (695). Fu a sua volta rovesciato e imprigionato da Tiberio II Absimaro (698), con l'appoggio delle forze da questi mandate in Africa per difenderla dagli Arabi, e dagli Arabi sconfitte. L'Africa fu allora definitivamente perduta dall'impero. Quando Giustiniano II recuperò il trono abbattendo Tiberio II (705), Leonzio fu messo a morte insieme con quest'ultimo.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti