Questo sito contribuisce alla audience di

Leóne, Giovanni

giurista e uomo politico italiano (Napoli 1908-Roma 2001). Professore di diritto e procedura penale, dopo la caduta del fascismo si dedicò alla politica, militando nelle file della Democrazia Cristiana. Membro della Costituente (1946) e deputato dal 1948, tenne la presidenza della Camera dal 1955 al 1963. Due volte presidente del Consiglio (giugno-novembre 1963; giugno-novembre 1968) e senatore a vita dal 1967, nel 1971 fu eletto presidente della Repubblica. Oggetto di una campagna denigratoria in relazione soprattutto a una sua implicazione nel cosiddetto “scandalo Lockheed”, nel giugno del 1978 rassegnò le dimissioni. Tra le sue opere scientifiche si ricorda il Trattato di diritto processuale penale (1961).

Media


Non sono presenti media correlati