Questo sito contribuisce alla audience di

Mónti, Alessandro

patriota (Brescia 1818-Torino 1854). Capitano dell'esercito austriaco, se ne dimise durante l'insurrezione di Brescia e, dopo aver organizzato la guardia nazionale della città, contribuì valorosamente alla presa dell'arsenale. Nominato comandante generale dal governo provvisorio, passò poi agli ordini di Durando, combatté a Monte Suello e guidò la ritirata su Bergamo. Per volere di Gioberti partecipò quindi all'insurrezione ungherese come capo di una legione italiana e dopo essere rientrato in Piemonte (1850) si ritirò a vita privata.

Collegamenti