Questo sito contribuisce alla audience di

Maier, Heinrich

filosofo tedesco (Heidenheim 1867-Berlino 1933). Studiò a Tubinga, insegnò nelle università di Zurigo e poi di Tubinga, di Gottinga, di Heidelberg e di Berlino. Fu un importante studioso e storico della filosofia greca, lasciando in questo campo il suo capolavoro, Sokrates. Sein Werk und seine geschichtliche Stellung (1913; Socrate. La sua opera e la sua posizione storica), tuttora basilare per le ricerche socratiche; notevoli anche i suoi studi sulla sillogistica aristotelica (Die Syllogistik des Aristoteles, 1896-1900). Nella Psychologie des emotionalen Denkens (1908; Psicologia del pensiero emozionale) sviluppa un suo pensiero originale, distinguendo nettamente fra il pensiero conoscitivo-logico e il pensiero “emozionale”, che si muove su un piano assolutamente estraneo alle categorie logiche e razionalistiche del primo.

Media


Non sono presenti media correlati