Questo sito contribuisce alla audience di

Mari, Adriano

uomo politico italiano (San Salvi, Firenze, 1813-Fiesole 1887). Deputato al Parlamento toscano (1848), mostrò idee moderate e al sopravvento dei democratici preferì abbandonare la politica attiva. Nel 1859 contribuì alla caduta di Leopoldo II e, dopo l'annessione della Toscana allo Stato sabaudo, fu deputato di destra dal 1860 al 1882 e più volte presidente della Camera. Ministro della Giustizia nel 1867, fu nominato senatore nel 1884.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti