Questo sito contribuisce alla audience di

Meunier, Constantin

scultore e pittore belga (Bruxelles 1831-1905). Fu uno dei maggiori rappresentanti del verismo belga. Dopo aver esordito come scultore, dal 1854 si dedicò alla pittura, influenzato da Ch. de Groux col quale lavorò disegnando vetrate e tessuti. Le sue prime opere comprendono soggetti storici (La guerra dei contadini, 1875, Bruxelles, Musée Communal) caratterizzati da un vivo impegno sociale che divenne più evidente dopo il 1880. In seguito a un viaggio nella zona mineraria del Belgio si volse infatti alla rappresentazione degli operai e della vita nelle fabbriche, fissando gli aspetti drammatici della condizione proletaria in una serie di dipinti dal taglio semplice e sobrio (Il ritorno dalla miniera, Anversa, Musée Royal des Beaux-Arts). Ritornato alla scultura, riprese gli stessi soggetti nelle sue vigorose opere plastiche (Scaricatore del porto di Anversa, Parigi, Musée National d'Art Moderne).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti