Questo sito contribuisce alla audience di

Monagas, José Tadeo

generale e uomo politico venezolano (Maturín 1784-Caracas 1868). Prese parte alle guerre dell'indipendenza. Nel 1847 divenne presidente della Repubblica; trasmise poi la carica al fratello José Gregorio (1795-1858), che governò (1851-55) in modo autoritario, ma che ebbe il merito di far approvare la legge per l'abolizione della schiavitù (1854). José Tadeo tornò al potere nel 1855 e nel 1857 emanò una nuova Costituzione che ampliava i poteri presidenziali e che provocò forte opposizione. Deposto e costretto all'esilio nel 1858, tornò nel 1864 e, dopo aver capeggiato l'insurrezione contro Falcón (1868), riassunse il potere. Alla sua morte il figlio José Ruperto gli succedette alla presidenza (1868-70).

Media


Non sono presenti media correlati