Questo sito contribuisce alla audience di

Pòrro, Carlo

generale italiano (Milano 1854-Roma 1939). Sottosegretario al Ministero della Guerra (1905) e generale (1906), nel 1914 rifiutò pubblicamente il portafoglio della Guerra non avendo ottenuto l'assicurazione che il governo avrebbe provveduto a reintegrare pienamente il potenziale bellico dell'esercito gravemente indebolito dalla campagna di Libia. Scoppiata la prima guerra mondiale, fu nominato sottocapo di Stato Maggiore ricoprendo tale carica sino alla destituzione di Cadorna (1917). Senatore dal 1916, dopo la guerra fu nominato generale d'armata e ministro di Stato (1932). Studioso di geografia, scrisse tra l'altro: Guida allo studio della geografia militare (1898), Terminologia geografica (1902), Atlante dei ghiacciai italiani (1927).

Media


Non sono presenti media correlati