Questo sito contribuisce alla audience di

Parigi-Dakar

Guarda l'indice

Generalità

Corsa automobilistica e motoristica fuori strada. Ideata da Thierry Sabine nel 1978, la Parigi-Dakar, o più semplicemente la Dakar (dal 2004 la gara non parte più da Parigi, ma dalla Spagna), si svolge ogni anno tra la fine di dicembre e l'inizio di gennaio. La gara si snoda per circa 15.000 km all'interno dei più inospitali territori dell'Africa occidentale ed è stata spesso luogo di tragici incidenti mortali. Tra questi anche quello che, nel 1986, ha coinvolto un elicottero dell'organizzazione con a bordo lo stesso Sabine.

Cenni storici

Alla prima Dakar, partita nel 1978, presero parte 170 concorrenti. Fu l'esordio di una corsa fortemente caratterizzata dai contrasti: una carovana destinata a divenire nel corso degli anni sempre più affollata e tecnologica, che irrompe per pochi, rapidi istanti, nel cuore di una civiltà fatta ancora di villaggi di paglia e fango secco. Il primo conquistatore del deserto fu un centauro ventunenne, Cyril Neveu, che ne diverrà una delle figure più importanti, arrivando a conquistarne ben cinque edizioni. Il 1988 fu un anno record per la corsa: il numero di partecipanti superò quota 600. L'anno successivo, l'italiano Edi Orioli conquistò la prima delle sue vittorie, regalando il primo successo anche alla squadra italiana della Cagiva. Un'altra edizione che ha visto l'Italia protagonista è stata quella del 2001 con il trionfo tra le due ruote di Fabrizio Meoni (che bisserà nel 2002). Nel 2001 Jutta Kleinschmidt è la prima donna a trionfare nella corsa africana. L'edizione del 2008 è stata annullata a causa della situazione politica della Mauritania.

Collegamenti