Questo sito contribuisce alla audience di

Pleistonatte

(greco Pleistõnax-aktos), re di Sparta (sec. V). Figlio di Pausania, il vincitore di Platea, fu accusato dagli Efori di essersi lasciato corrompere da Pericle durante l'invasione dell'Attica del 446 e quindi fu costretto all'esilio. Richiamato nel 426-425, fu uno dei principali artefici della Pace di Nicia (421).

Media


Non sono presenti media correlati