Questo sito contribuisce alla audience di

Pogo

opossum “filosofeggiante”, dapprima personaggio secondario del fumetto di Walter Kelly “Bumbazine and Albert the Alligator” (1943), poi (1948) protagonista – ma inter pares – di una favola quotidiana di animali umanizzati (talora caricature di personaggi della politica: Chruščëv, Castro, Johnson) che riflettono la realtà americana con una tendenza ideologica di tipo fondamentalmente tollerante e ostile agli estremismi, ma saldamente democratica. L'azione si svolge nell'improbabile palude di Okefenokee nella Georgia. Comprimari di Pogo sono altri animali (l'orso Bridgeport, il segugio Beauregard, il gufo Howland Owl, il porcospino Porky-Pine, la tartaruga Churchy, ecc.), ognuno caratterizzato anche da un diverso tipo di lettering della scrittura del baloon. Alla morte di Kelly, nel 1973, la striscia venne continuata per un anno dalla moglie e poi sospesa. Nel 1989 è stata ripresa dai disegnatori Doyle e Sternecky.