Questo sito contribuisce alla audience di

Prestes, Luiz Carlos

uomo politico brasiliano (Pôrto Alegre 1898-Rio de Janeiro 1990). Capo del Partito Comunista Brasiliano (PCB), già militare di carriera, nel 1924 aderì alla “rivolta dei tenenti” che chiedeva profonde riforme economiche e sociali. Condusse per due anni una “colonna” rivoluzionaria, in una marcia di 18.000 miglia, contro la dittatura di Arturo Bernardes. Rifugiatosi a Buenos Aires, in seguito passò nell'Unione Sovietica. Ritornò in Brasile nel 1935 e organizzò una rivolta comunista, ma fu incarcerato per dieci anni. Nel 1947 fu costretto nuovamente all'esilio per la messa al bando del PCB. Tornato in patria nel 1978, nel 1980 venne sostituito alla segreteria del PCB da Giocóndo Dias.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti