Questo sito contribuisce alla audience di

Primo de Rivera y Sáenz de Heredia, José Antonio

uomo politico spagnolo (Madrid 1906-Alicante 1936). Figlio del generale-dittatore Miguel, avvocato, entrò nella vita politica attiva a partire dal 1933, anno in cui fondò il settimanale El Fascio e creò il movimento della Falange spagnola, su basi dottrinali di estrema destra “nazionalsindacaliste”. Eletto l'anno seguente deputato, propagandò attivamente le sue idee, per mezzo di pubblicazioni, manifesti, comizi. Arrestato nel marzo 1936 per detenzione abusiva di armi e trasferito poi, per ragioni di sicurezza, nel carcere di Alicante; quivi, quattro mesi dopo lo scoppio della guerra civile, venne processato e fucilato (20 novembre).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti