Questo sito contribuisce alla audience di

Rìccio, Andrèa Briòsco, detto il-

scultore italiano (Padova ca. 1470-1532). Famoso per la sua abilità di fonditore in bronzo, sia nelle opere di grande formato (Candelabro pasquale, Padova, basilica del Santo), sia nei numerosissimi bronzetti sparsi nei maggiori musei del mondo, diede un'originale interpretazione del mondo classico, mutuata dagli esempi di Donatello e del Mantegna, animata da un sottile gusto della bizzarria e da una viva espressività. Gli si attribuiscono inoltre medaglie non firmate, tra cui quelle di Elisabetta Quirini e di G. Cornelio, e una serie di placchette. È identificato anche con Ulocrino, autore di un gruppo di placchette, di origine veneziana o padovana.

Media


Non sono presenti media correlati