Questo sito contribuisce alla audience di

Rahn, Bruno

regista cinematografico tedesco (Berlino 1898-1929). Tra i più sinceri e dotati esponenti della corrente populista di denuncia, esordì nel 1926 con L'inferno dell'amore e nel 1927 guidò Asta Nielsen in due “squallide epopee della strada” (P. Rotha): Kleinstadtsünder (Peccatore di paese) e la magistrale Dirnentragödie (Tragedia di prostitute) nota anche come Tragedia della strada, che fu la massima prova dell'attrice nella parte di un'anziana meretrice illusa dall'amore. Morì prematuramente all'indomani della ritardata “prima” berlinese di Kleinstadtsünder.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti