Questo sito contribuisce alla audience di

Robustèlli, Jàcopo

agitatore politico (Grossotto, Sondrio, 1583-? dopo il 1646). Su istigazione del capo del Partito cattolico della Valtellina Rodolfo Planta e del governatore spagnolo di Milano duca di Feria, organizzò l'eccidio dei protestanti e dei cattolici tiepidi della Valtellina che rappresentò tanto una rappresaglia a massacri di cattolici compiuti l'anno precedente dai protestanti, quanto una manovra politica per collegare i domini spagnoli della Lombardia con quelli austriaci del Tirolo, circondando e isolando Venezia e il duca di Savoia. Dopo l'eccidio, passato alla storia con il nome di Sacro Macello di Valtellina, Robustelli divenne il capo del nuovo governo della vallata.

Media


Non sono presenti media correlati