Questo sito contribuisce alla audience di

Rylov, Arkadij Aleksandrovič

pittore russo (Istobenskoe, Vjatka, 1870-Mosca 1939). Frequentò l'Istituto di Stiegliz a San Pietroburgo e poi l'Accademia di Belle Arti, da cui derivò un linguaggio pittorico fedelmente volto a perpetuare la tradizione del naturalismo ottocentesco. Nelle opere successive al 1917 l'artista riuscì a eludere la fissità degli schemi della scuola naturalistica arricchendo la sua pittura di suggestioni psicologiche e simboliche (Nello spazio azzurro, 1918, Mosca, Galleria Tretjakov) e di temi storico-politici (Lenin a Razliv, 1934, San Pietroburgo, Museo Russo).

Media


Non sono presenti media correlati