Questo sito contribuisce alla audience di

Sagittàrio (astronomia)

(latino scientifico Sagittarius, abbreviazione Sgr). Vasta costellazione zodiacale (simbolo ♐), compresa fra 18h e 20h di ascensione retta e fra -10º e -45º di declinazione; è attraversata dal Sole fra la metà di dicembre e la metà di gennaio. "Lo schema della costellazione è a pag. 230 del 19° volume." "Per la costellazione vedi figura al lemma del 17° volume." Non comprende stelle molto brillanti: α Sgr, Rukbat (“ginocchio dell'arciere”) è di magnitudine visuale 4m,1 astro blu (tipo spettrale B9) cento volte più luminoso del Sole, distante 250 anni luce; benché la più luminosa sia ε Sgr (1m,8), anch'essa astro blu, distante 140 anni luce. Fra le variabili ricordiamo X Sgr, cefeide fluttuante fra la 5m,0 e la 6m,1 in 7,011 giorni, situata a 1300 anni luce, e W Sgr, ancora del tipo δ Cephei (4m,8-5m,8) con periodo di 7,5947 giorni "Per approfondire vedi Gedea Astronomia vol. 4 pp 312-313" "Per approfondire vedi Gedea Astronomia vol. 4 pp 312-313" .