Questo sito contribuisce alla audience di

San Mango d'Aquino

comune in provincia di Catanzaro (80 km), 468 m s.m., 6,99 km², 1877 ab. (sammanghesi), patrono: san Tommaso d'Aquino (28 gennaio).

Centro della bassa valle del fiume Savuto, posto ai piedi del versante nordoccidentale del monte Mancuso. Fu casale di Medina-Moricello, sotto la giurisdizione della Baronia di Motta Santa Lucia, e appartenne in seguito a vari signori, tra cui i D'Aquino di Castiglione, che nel 1675 ebbero il titolo di principi. Nato ufficialmente come comune nel 1640 col nome di Muricello, fu poi Casale di Santo Mango e, infine, in omaggio alla famiglia D'Aquino prese il nome attuale.§ Di un certo interesse è la chiesa madre, in stile neorinascimentale, con pianta rettangolare a tre navate, volta a cassettoni decorata, capitelli in stile corinzio e, al centro dell'abside, un grande drappo in gesso, che muove da una corona regale posta in alto, facendo da sfondo al trono della Madonna.§ L'agricoltura produce soprattutto cereali, olive e uva da vino (savuto DOC); il ricco patrimonio forestale alimenta l'industria del legno. Alcune aziende operano nei settori chimico (detersivi), dei materiali da costruzione e della lavorazione delle materie plastiche.

Media


Non sono presenti media correlati